Jump to content
  • bergat
    bergat

    ADCOM GFA 555 : l'Amplificatore

    Oggi ho trovato un po 'di tempo e voglio parlarvi di un amplificatore di potenza   che ha inteso nel panorama della riproduzione della musica ad alta fedeltà.

    Mi riferisco all'amplificatore di potenza ADCOM GFA 555.

    435956459_gfa555.thumb.jpg.aaf8a6b7c93fd84763a35dc1cbb3f752.jpg

     

    L'Adcom GFA 555 è stato l’archetipo di una nuova era di amplificatori ad alta potenza ed ad alta corrente, corso inaugurato dal suo progettista Nelson Pass. Tale amplificatore fa parte dei mostri sacri dell’alta fedeltà oramai da trentacinque anni e ha visto quasi contemporaneamente nel tempo affacciarsi alla ribalta altri costruttori, quali ad esempio Bryston e krell, giusto per citare due nomi noti.

     Cosa ha di particolare tale amplificatore così dimesso nell’aspetto? Innanzitutto chiariamo che è un amplificatore finale di potenza stereo e quindi necessita di un preamplificatore da frapporre tra lui e la sorgente sonora. Si ha un aspetto dimesso ma nasconde un rapporto qualità/prezzo elevatissimo.

     

    dieotr.thumb.jpg.f3876580e4e747ee2711a3d744ccbdee.jpg

     

    E dotato di un basso superbo con una gamma media e alta significativa ma quasi scevra da alcunché di colorazione.

     

    Nel 555 non c’è nessuna durezza o perdita di dettaglio, tipica di amplificatori a stato solido ad alta potenza, e può essere considerato un giusto concorrente del Krell, con la sua capacità di rendere le quattro ottave superiori brillanti e dettagliate.

     

    Dotato come i migliori valvolari di una resa realistica e stabile dell’immagine, è un amplificatore capace di restituire dolcezza e dettaglio anche quando è sollecitato per erogare potenze superiori ai 200 watt per canale, nominali a 8 ohm.

     

    adcom555.thumb.gif.5a4e386a11d23fdb5d005cd79c52b22c.gif

     

    Al superamento della potenza massima, allorché la distorsione supera il valore dell’1% si accendono i led di sovraccarico presenti sul pannello. 

    I valori che caratterizzano quest’amplificatore sono i seguenti:

     

    Banda passante :                               4-150.000 Hz
    damping factor:                                150-200
    Guadagno                                           27 dB
    Rumore:                                              -106 dB
    Potenza al clipping:                           242 watt a 8 Ohm, 352 a 4 Ohm, 465 a 2 Ohm (distor. < 0,25%)
    Potenza impulsiva:                             352 watt a 8 Ohm, 630 a 4 Ohm, 1120 a 2 Ohm.
    Potenza per collegamento a ponte: 760 watt a 8 Ohm 900 a 4 Ohm.

     

    855899412_adcom555iiinterno.jpg.117b193765a9dfa3fe7505243c26afe2.jpg

    L’amplificatore è dotato di un commutatore per il passaggio da stereo al funzionamento mono a ponte. Lo stadio di uscita di ciascun canale ha 8 transistor capaci di erogare più di 20 ampere anche nelle condizioni di carico più gravose.

     

    Il suo costo nel 1985 era di appena un milione e mezzo di lire e vista la qualità e la disponibilità di essere pilotato a ponte, ha invogliato molti di noi audiofili, a dotarsi di una coppia di  questi amplificatori in modo tale da poter usufruire di  una potenza di oltre 700 watt per canale.

    DSCN1028.thumb.JPG.064c969b340d9e2e569db560bc6a6056.JPG

    Il funzionamento a sostenuta potenza può portare ad una temperatura sui dissipatori superiore a 75°. In tal caso un circuito termico d’interruzione spegne l’amplificatore, ripristinando il funzionamento al diminuire della temperatura.

     

    A onor del vero in 34 anni di funzionamento non sono mia riuscito a portare i miei due GFA 555 a  sovraccarichi di potenza, neanche nei periodi estivi più caldi e i led indicanti l’incipit di una distorsione non si sono mai accesi

     

    Aprendo un GFA 555 si rimane meravigliati dal grosso toroidale al centro dello chassis e dai grossi elettrolitici di oltre 60.000 microfarad con 100 volt di isolamento.

     

    La qualità della componentistica è fatta per durare quasi in eterno e i cablaggi a vista fatti a mano da personale. Oggi chi ce l'ha lui tiene stretto, anche perché oggi un amplificatore con queste caratteristiche non costa meno di sei, settemila euro.

    DSC_0573.thumb.jpg.f4720421a490b1077531b486b541e642.jpg



    User Feedback

    Recommended Comments

    Grande Bernardo.

    Mi permetto di aggiungere che questo amplificatore venne progettato dal grande Nelson Pass per Adcom

    Questo produttore che ha visto il suo successo proprio grazie a quei progetti di Pass ne ha mantenuto intatto il contenuto con una linea che è continuata nel tempo a prezzi tipo 1200-1500 euro (Adcom GFA-555se e GFA-565se).

    Oggi non so se abbia ancora una possibilità di successo commerciale questo genere di soluzioni che nascono di fatto dalla industrializzazione di progetti sostanzialmente pensati per il DIY da Pass (che è famoso per mettere a disposizione progetti gratuitamente in ogni campo dell'audio), ma all'epoca ricordo bene lo scalpore che fecero questi Adcom.

    Pass ripetè l'esperimento con la Forté Audio e poi finì di fatto il momento d'oro di questi amplificatori in classe A/B ad alta corrente e MOSFET.

    $6E34920B1B8606F8.jpg
    Nelson Pass nel 2007

    Io a quel tempo preferii comprare un Classé Audio DR15, oggetto simile ma di fascia superiore, capace di alta corrente con 10 mosfet per canale e la possibilità di essere messo a ponte con potenze allineate agli Adcom.
    Ce l'ho ancora e fino a sabato scorso pilotava il canale degli alti del mio sistema quadriamplificato. A testimonianza di un'epoca (25 anni i servizio continuativo e ancora non ha intenzione di andare in pensione).

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...