Vai al contenuto
  • Eusebius
    Eusebius

    Fiona Apple: Fetch the bolt cutters

    C5412422-E761-45F9-B393-28AECA18DA0F.jpeg.644312be800b22a2769421861089a4e0.jpeg

    Fiona Apple
    Fetch The Bolt Cutters
    Epic), 2020
    Genere: alternative pop/rock, alternative singer/songwriter

    ***

    Chi ci legge lo sa e chi non ci conosce lo può capire dal nostro nome: VariazioniGoldberg si occupa di musica classica, tuttavia abbiamo voluto ritagliarci questo angolo in cui segnalare dischi di altri generi che ci abbiano colpito in modo particolare.

    Oggi parliamo di Fetch the bolt cutters, quinto album dell'americana Fiona Apple. Questa non vuole essere una vera e propria recensione, sul web ci sono tanti altri siti più specializzati di noi, quanto piuttosto una condivisione della  nostra esperienza di ascolto.

    Si tratta di un disco uscito da pochi mesi, ma che viene già considerato da molti un classico. Fiona Apple è in giro ormai da tanti anni (il suo primo album è del 1996) e ha conosciuto il successo già da giovanissima, ma negli ultimi anni ha scelto di vivere al riparo dei riflettori con i suoi amati cani e il compagno.

    Dal precedente, bellissimo disco, The Idler Wheel, sono passati otto anni, trascorsi in quasi totale lontananza dal pubblico. Un periodo lungo, servito a portare avanti un processo di scrittura che immagino complesso e travagliato.

    Fetch the bolt cutters è stato registrato nella sua abitazione con un organico molto scarno: Apple voce, pianoforte e percussioni,  Sebastian Steinberg, basso e percussioni, Amy Aileen Woo, batteria e percussioni, David Garza, che co-produce l’album, suona un po’ di tutto all’occorrenza. Come già si intuisce, le percussioni sono molte e di ogni genere (Fiona usa anche una scatola contenente le ossa del suo compianto cane), ma sopra ogni cosa troneggia la voce della Apple, strumento davvero formidabile e versatile.

    Quello che mi ha colpito di questo disco è il connubio ideale tra tre elementi chiave. Il primo, e forse il più importante, è la capacità della Apple di mettersi a nudo nei testi con una sincerità disarmante e una facilità di scrittura che è fuori dal comune. Si percepisce un’urgenza viscerale di comunicare, con passione, rabbia e forza, ma riuscendo a farlo in modo sempre limpido, chiaro e diretto.

    Vi è poi lo straordinario talento di creare delle melodie eleganti, oblique e soprattutto imprevedibili. La vivacità compositiva porta l’ascolto ad essere una continua sorpresa: non sai mai cosa aspettarti dalla canzone successiva e ogni brano spesso prende una piega che non ti aspetteresti.

    Da ultimo, gli arrangiamenti, per quanto limitati a pochi strumenti, riescono a essere diretti e potenti, in perfetta sintonia con i testi. Dominano le percussioni, ma non mancano quelle pennellate jazz, che già avevamo conosciuto in altri lavori della Apple. La registrazione, chiara e pulita, restituisce ottimamente la presenza e la dinamica dell’ensemble.

    Intendiamoci, non è musica pensata per compiacere o rassicurare l’ascoltatore, quanto per dar voce ai sentimenti più profondi di un’artista vera, vulnerabile e profondamente irrequieta, sentimenti che sono spesso di rabbia, scontento e denuncia, cosa che del resto avremmo già potuto intuire dal titolo (“afferra le cesoie”)!

    In conclusione, Fetch the bolt cutters è un album che potremmo anche definire sperimentale e radicale, ma che stupisce per la carica emotiva che trasmette e per come questa sia stata tradotta in parole e musica. In questo senso è un lavoro davvero raro, in un panorama troppo spesso omologato e privo di originalità.



    Feedback utente

    Commenti Raccomandati

    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Partecipa alla conversazione

    Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

    Ospite
    Aggiungi un commento...

    ×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

      Sono consentiti solo 75 emoticon max.

    ×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

    ×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...