Jump to content
  • Eusebius
    Eusebius

    Chopin, Notturno Op.27 n.2

    Sign in to follow this  

    Il Notturno Op.27 n.2 in re bemolle maggiore è una delle pagine più celebri di Fryderyk Chopin. Fu composto tra il 1834 e il 1835.

    La struttura è semplice, la melodia iniziale si sviluppa in un clima limpido e sereno attraverso una serie continua di modulazioni fino ad arrivare ad un irresistibile climax dal qual poi si arriva in decrescendo alla conclusione.

    Il brano è in 6/8. E' interessante notare che all'indicazione di tempo "lento sostenuto" corrisponde invece un'indicazione metronomica piuttosto rapida, nella realtà mai rispettata dagli interpreti, anche quelli più frettolosi! Ma questa non è una novità per Chopin, il quale a dire il vero cessò di dare indicazioni metronomiche proprio dalle composizioni successive.

    E' un pezzo che è stato eseguito praticamente da tutti i grandi interpreti di Chopin, a volte in modi molto dissimili. 

    Mi sono divertito a ripescare e selezionare diverse esecuzioni. Mi ha stupito tra le altre cose la differenza nella durata dell'esecuzione: tra la più veloce e la più lenta ci sono quasi 2 minuti, che in un pezzo che dura circa 5 minuti non sono pochi.

    La prima interpretazione che vi propongo è quella di Jozef Hofmann. Forse in pochi oggi ricordano Hofmann, che è stato uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi.

    La sua esecuzione è di una bellezza cristallina:

     

    Niente a che vedere con la lettura del sulfureo Sofronitsky (il pezzo parte al minuto 4'50''):

     

    Arthur Rubinstein è stato un rinomato interprete di Chopin e in particolare proprio dei Notturni. Apollineo:

     

    Trascinante e ardente la lettura che ce ne dà il grande pianista romeno Dinu Lipatti:

     

    Claudio Arrau è considerato un grande interprete dei Notturni. Onestamente la sua versione di quest'opera, per quanto irreprensibile, non è tra le mie preferite:

     

    Ascoltate invece che meraviglia il suono di Cherkassky, la maniera in cui fa cantare lo strumento:

     

    Di una fulgida bellezza è l'interpretazione di Pollini del 1968:

    Troppa caffeina e un minuto in meno in una più recente versione dal vivo dello stesso Pollini:

     

    Molto ben calibrata la lettura di Ashkenazy. Ineccepibile:

     

    Barenboim ce la mette tutta, ma la sua mano destra è molto dura:

     

    Pletnev attacca il pezzo in modo piuttosto...deciso e poi sfodera una delle interpretazioni più lunghe e particolari:

    Purtroppo la qualità dell'incisione non rende giustizia a Stanislav Bunin, vincitore del concorso Chopin nel 1985, di cui ormai si sono perse le tracce:

     

    Nikolai Luganski, eleganza e passione:

    Yulianna Avdeeva, premio Chopin nel 2010, esegue il pezzo con decisione e carattere, ma forse a tratti con eccessiva foga:

     

    Yund Li, concorso Chopin nel 2010, non ce ne voglia, ma in questa registrazione sembra procedere con il pilota automatico:

    Valentina Lisitsa non riesce, a mio parere, a portare avanti in modo convincente lo sviluppo del pezzo, tra continui cambi di tempo:

    Niente a che vedere con l'interpretazione che ci regala la venezuelana Gabriela Montero. Tra le migliori:

     

    Chiudiamo qui questa lunga carrellata cominciata nel 1935 con Hofmann e terminata con la Montero, che ci ha mostrato come un breve brano di neanche 80 battute possa essere interpretato in molti modi diversi.

     

     

     

    Edited by Johannes

    Sign in to follow this  


    User Feedback

    Recommended Comments

    There are no comments to display.



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...