Jump to content
  • Florestan
    Florestan

    Fanny e Felix e il violoncello

    front.jpg

    Felix e Fanny Mendelssohn : musica da camera per violoncello e pianoforte
    Johannes Moser e Alasdair Beatson
    Pentatone 2019, formato 96/24

    ***

    I fratelli Mendelssohn avevano la stessa inclinazione musicale. Le consuetudini del tempo però sfavorivano la composizione per le giovani.
    Fu il caso, oltre che di Fanny, anche di Clara Wieck e di altre giovani donne in età Vittoriana.
    E' un peccato perchè Fanny aveva gusto e un equilibro musicale che apriva più a Brahms di quanto il fratello abbia mai potuto fare nella sua breve vita.

    Uniti a stretto filo, anche dopo il matrimonio di entrambi, dal primo all'ultimo giorno di vita (spirati, entrambi, per lo stesso male, a pochi mesi di distanza l'una dall'altro), lo erano anche nella scelte musicali.

    Questo bel disco intriso di puro primo romanticismo ne è la prova.
    E sebbene sia in larghissima parte fatto di musica di Felix (le due sonate, le variazioni concertanti, uno dei tanti lied senza parole), ci regala una meravigliosa interpretazione della Sonata-Fantasia in Sol Minore di Fanny che veramente sono sicuro sarà tanto piaciuta a Johannes Brahms se avrà avuto modo di ascoltarla, cosa di cui dubito.

    Di grandissimo respiro anche il Capriccio in La bemolle, più brillante ma sempre intensissimo.

    Condivido la scelta di chiusura del disco, l'Assai Tranquillo in Si minore di Felix, quasi un commiato dei due, nel loro stile pacato e sinceramente tenero che si chiude quasi in un respiro, un sussurro.

    Grande affiatamento dei due interpreti, cosa necessaria in questa musica, con pari peso dei due strumenti che rappresentano idealmente le due voci del cuore del musicista.

    Il violoncello, caldissimo è un Guarneri del 1694 mentre il pianoforte è un Erard 1839, scelta assolutamente felice, per il suono caldo e mai invadente che riesce esprimere, perfettamente immerso nell'epoca in cui sono state scritte queste pagine.

    La registrazione è altrettanto calda ed asseconda perfettamente lo stile della musica e il tono dei due strumenti.

    Grandissimo disco, nonostante il repertorio possa apparentemente sembrare poco attraente.

    Edited by Florestan



    User Feedback

    Recommended Comments

    Davvero un disco bellissimo, che si ascolta tutto d’un fiato! Non conoscevo Fanny Mendelsshon, devo dire che la Sonata-Fantasia e il Capriccio mi hanno colpito molto. 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...