Jump to content
  • Florestan
    Florestan

    Beethoven : le nove sinfonie

    Cover.jpg

    Beethoven : le nove sinfonie
    Danish Chamber Orchestra
    Adam Fischer

    Naxos 2019, formato 96/24

    ***

    Ci si chiedeva dove è stato negli ultimi 50 anni l'allegro Adam Fischer, fratello del più noto Ivàn ?

    Ha registrato l'integrale delle sinfonie di Haydn e di Mozart, prima di dedicarsi, come il fratello, in una delle più convincenti integrali di Mahler.

    E adesso Beethoven ?

    Adam_Fischer_2500x1000.jpg

     

    download.jpg

    E adesso Beethoven.

    Ma è un Beethoven completamente libero da incrostazioni tardo-romantiche, o peggio, wagneriane.
    Pulito.
    A tratti cameristico, sfruttando le qualità di duttilità e leggerezza della compagine danese. Che sarebbe orchestra da camera ... non a caso.

    Leggero, veloce, frizzante, onestamente visto alle radici con tutto il materiale da "ballo" da cui trae origine la musica di Beethoven.
    Forte quando serve ma senza esagerati raddoppi.

    E sempre con gusto, anche quando i timpani si fanno sentire sulla tessitura di archi o legni.

    Sinceramente questa edizione è diventata rapidamente il mio riferimento. L'avrò ascoltata, tra casa e auto, decine e decine di volte in questi mesi.
    Ciò di cui non mi capacito è come non si legga il mio stesso entusiasmo in altre recensioni.

    Eretica rispetto alla prassi corrente ? E sia.
    Priva della retorica che comunemente si attribuisce al Beethoven idealizzato alla Goethe ? Assolutamente si.
    A tratti scarna e povera, con intrecci praticamente quartettistici ? Concesso.

    E che altro sono le sinfonie di Beethoven una volta tolta la cappa ideologica in cui siamo cresciuti ?
    La musica di Beethoven.

    Ma quando già al primo ascolto si riescono a trovare momenti di musica apparentemente "mai ascoltati" in composizioni che tu pensavi di conoscere a memoria, vuol dire che qualche cosa di magico si è depositato in queste registrazioni.

    Ecco, non vedo migliore occasione per celebrare l'anno 2020 dei 250 anni dalla nascita dell'astro di Bonn.

    Se devo scegliere tra tutte, la mia preferenza va in ordine a 3a, 7a, 5a, 9a, 8a.
    Ma nessuna delle altre è meno che eccellente.

    Per me disco dell'anno 2019 e riferimento moderno per l'integrale di Beethoven.

    E 10 a 0 per Adam rispetto al fratello Ivàn ;)

    Registrazione di eccellente livello che rende giustizia a tale sforzo con pieni e dinamica per tutti i gusti.

    Edited by Florestan



    User Feedback

    Recommended Comments

    There are no comments to display.



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...