Jump to content
  • Florestan
    Florestan

    Handel's Queens - Cuzzoni e Bordoni > Lucy Crowe e Mary Bevan

    cover.jpg

    le Regine di Handel : Francesca Cuzzoni e Faustina Bordoni
    Lucy Crowe (Cuzzoni), Mary Bevan (Bordoni)
    London Early Opera diretta da Bridget Cunningham

    Signun Classics 2019, formato liquido 96/24

    ***

    Abbiano parlato diverse su queste pagine delle regine di Handel.
    Le protagoniste delle sue opere, a cominciare da Cleopatra.
    Le protagoniste dei suoi palcoscenici, le dive italiane dell'opera di inizio '700, quelle che tolsero definitivamente la scena ai castrati più famosi del tempo.

    In questo caso abbiamo un lungo repertorio di arie, non solo di Handel ma anche di Bononcini, di Hasse (il marito della Bordoni), di Porpora, di Vivaldi, di Bononcini ...

    E i due usignoli sono due soprani inglesi.

    lucy-crowe.jpg
    Lucy Crowe

     

    Conosco Lucy Crowe da tempo. Voce d'angelo e grandissimi tecnica. Capacità di articolazione eccellente.
    Qui interpreta la Cuzzoni ma sinceramente avrei visto le parti invertite.
    Perchè delle due, certamente quella con la coloritura e l'estensione più straordinarie era certamente la Bordoni, qui interpretata invece da Mary Bevan, che ha una voce non meno interessante ma certamente è meno brillante (ed anche con una dizione in italiano più approssimativa) ma che canta l'Handel inglese o il Bach tedesco in modo splendidamente coinvolgente.

    Comunque è questione di gusti. E' grandissima musica, non ci sono le arie ultracelebratissime e che hanno fatto a suo tempo la fortuna delle due ma brani meno noti ma non per questo meno straordinarie.
    A cominciare dal Cesare iniziale, "Da tempeste il legno infranto", dove la Crowe mette tutta la sua arte in un dacapo pieno di fioriture da pelle d'oca.
    Per arrivare allo Scipione, "Scoglio d'immota fronte" , altrettanto coinvolgente (e bellissima : un'opera che non ascolto quasi mai, ho in mente quella vecchia di Rousset con la Piau).

    SnapCrab_Interview with Soprano Mary Bevan - Google Chrome_2019-7-7_16-51-51_No-00.jpg

    Mary Bevan

    I due timbri di voce sono comunque perfettamente ben assortiti (vedi "Placa l'alma", Alessandro, altro brano di bellezza assoluta).

    Naturalmente la Signora Faustina si rifà con un'aria del marito ("Se fosse il mio diletto", Dalisa, Adolf Hasse 1730) e restando tra i concorrenti di Handel, anche nel "Son prigioniera d'amore" di Nicola Porpora del 1731.

    E se non arrivano alle mani (come successo dal vero, dopo epiteti sulla rispettiva moralità direttamente sulla scena ... col Senesino a bocca aperta) nel duetto dal Tolomeo che precede l'aria di Elisa, "Voglio amore", interpretata ancora da Faustina.

    Questo lungo recital si chiude (dopo un'altra aria di Hasse per la moglie Faustina), con la Cuzzoni che interpreta un'aria dal Caio Marzio Coriolano di Attilio Ariosti (1723) in cui sinceramente le sue doti liriche si perdono un poco.

    Per il tripudio della Bordoni che chiude con l'ultima aria da una cantata da camera di Maurice Greene (chi era costui ?).
    Che non a caso è stato al vero l'addio della Signora Faustina dai palcoscenici inglesi, presenti tutti i più importanti personaggi del bel mondo (compresi i regnanti) nell'estate del 1728.
    E qui invece tutte le doti liriche della Bevan finalmente vengono fuori. Sinceramente Mary Bevan rende al meglio nell'Handel inglese (all'opposto della Bordoni che si sa non cantò mai nemmeno una sillaba che non fosse in italiano ... ).

    Complessivamente ?

    Un disco da fulmine in pieno luglio che mi ha proiettato con la macchina del tempo indietro di 3 secoli in quel momento magico, per la musica all'italiana, per Handel, per le sue regine, italiane, reali e di fantasia.

    Ma che bello !

    Edited by Florestan



    User Feedback

    Recommended Comments

    Nella mia discoteca ho questi dischi con Lucy Crowe che vi consiglio tutti senza fare distinzioni.
    Sia in inglese, che in latino che in italiano la sua voce mi arriva direttamente all'anima.

    E poi quanto è grande Handel, ogni giorno di più devo dare ragione al vecchio Johannes che la sapeva lunga ...

     

    folder.jpg

    front.jpg

    Lucy_Crowe-Andrew_Staples-Tim_Mead-Christopher_Pur.jpg

     

    61BsxWhrfSL._SS500_.jpg

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...