Vai al contenuto

Tutte le Attività

Questo flusso si aggiorna automaticamente

  1. Prima
  2. Denil

    Questo sito chiude !

    A beh, penso sia il problema di tanti forum. Dal mio punto di vista alcuni post meglio siano scarni di risposte ma esaurienti piuttosto che dispersivi con 100 post. Ad ogni modo ok meglio così se avete già dove ripiegare
  3. Per esempio questa discussione : L'impianto "stereo" del 21° Secolo 5 risposte in croce e nessuna di un qualche interesse ...
  4. Scusami ma noi abbiamo già un ampio spazio : qui Già ampiamente attivo. Quello che mancano sono i partecipanti. Ulteriore polverizzazione, più che altro dannosa. Per questo abbiamo preferito concentrare la musica con le altre cose che seguiamo in un unico sito.
  5. Denil

    Questo sito chiude !

    Va bene, intanto sto valutando se farmi un dominio per chi si avvicina al mondo della musica con delle nozioni di base, tanti siti ma anche tanta gente senza la bussola. Se non sapete dove appoggiarvi o comunque voleste collaborare fatemi un fischio. Saluti
  6. Grazie infinite per la disponibilità. Però devo farti osservare che questo sito si occupa di : e solo incidentalmente di tematiche audio che in rete più che abbondano. Ed è così che continueranno le cose, solo altrove, all'interno di un altro sito che è molto meglio esposto ed avviato, sebbene si occupi di altro. Ma grazie ancora.
  7. Denil

    Questo sito chiude !

    Scusate ma sarebbe un peccato chiudere, certo non è facile rinnovare e portare gente però se posso: -Tramuterei il sito in articoli, lasciando quelli esistenti e dando la possibilità di commentare o chiedere in merito all'articolo. -Aprirei una pagina FB dove li risulta tutto più immediato, no iscrizioni a parte, amministrare comunque la gente e più importante la visibilità, molti forum anche famosi hanno ripiegato sui social per comodità di tutti. -Altro fattore importante è articoli descrittivi ma anche tecnici che aumentano l'interesse. Se posso dare una mano a tenervi su, magari tecnicamente per il sito, volentieri.
  8. Denil

    Parto da 0 o forse da -1

    Ok grazie, chiedevo se farmele o meno perchè vedendo tante cinesate in giro le foto sono le stesse per alcuni cavi bilanciati, su Amz per esempio un 50 parte per una bilanciata per le 4.4 a doppia 3.5 e cambiando solo i connettiri a 2.5 per altre si passa a 35€ stesso filo, poi guardo ebay e identiche le fanno a 135€ quindi il primo pensiero: valgano 30 ma tanti a specularci, chi più chi meno. Sicuramente farmeli sono tentato, però un cavo argento non si trova così facilmente. Sicuramente non lascerò le Sundara solo alla scheda audio e per avere il bilanciato di conseguenza e d'obbigo prendere un ampli a parte (questione di attacchi). Ok deciso, gradualmente in base alle finanze: 1- Ampli a cui mi collegherò inizialmente al jack grande per non restare senza sonoro. 2- Cavo 4.4 bilanciato. 3- Valutare per un DAC esterno al PC o passare alla SB-7 col suo DAC. Ieri sera ho testato dei nuovi flac, qualcosa anche a 24bit e sono li le cuffie a chiedere cibo (già molto amplificate così ma han da dare di più, stanno aspettando) Ricevo le notifiche mail 1 ora dopo i messaggi, non so se è normale. Grazie per il tempo dedicato
  9. Non intendevo che sia necessario un front-end da 2.000 euro ma che il miglior paio di cuffie anche da 50.000 suonerà di m...nta se è collegato ad una uscita da pochi millivolt pilotata da un circuito integrato da radiolina. Al contrario un paio di cuffie medie - come sono le Sundara, le HE400i, le Ananda - se abbinate ad una elettronica seria o molto seria capace di farle volare ... volano. Fare un cavo bilanciato non è troppo complicato se si sa saldare e crimpare. Ma non credo che si risparmi molto rispetto a farlo fare a chi ne mastica. Anche perchè i connettori buoni costano e il cavo costa un tot al metro per tutti. Ma chi ne compra 100 metri risparmia. In ogni caso se le cuffie meritano - e le magnetoplanari meritano tutte - è come il giorno e la notte rispetto ad una connessione sbilanciata. Ovviamente è indispensabile che la catena elettronica sia bilanciata dalla testa ai piedi, altrimenti è tempo perso. In quanto ai raffronti, mele con mele, arance con arance. Le cuffie dinamiche sono diverse dalle planari. Smartphone ? Vanno bene per usare Whatsap o telefonare. Al massimo per la Google Maps.
  10. Denil

    Parto da 0 o forse da -1

    Stica.. capisco cosa intendi dire ma ovviamente volo molto più basso come avrai già immaginato e non vorrei sbarazzarmene, Playstereo che penso sia uno store di riferimento consiglia degli ampli tra i 150-200€ mentre per le antagoniste sennheiser 660s a cui molti le confrontano, viene abbinato qualcosa tipo 1200€ per pilotare i 300Ω Poi certo ci sono quelli che eseguono da smatphone, quelli che eseguono alla lettera i consigli scritti e chi ha larghe possibilità economiche. Non pretendo con 200€ di avere rese pari a prodotti da 1000€ ma magari qualche trucchetto o dritta per aver rese da 300€ Comunque molto probabilmente dovrò fare un po di gavetta nel settore, forse più pratica che teorica e probabilmente cercherò di compensare le Sundara tenendole come cuffie finali con periferiche a quella portata, speravo in qualche consiglio miracoloso più tecnico e compensativo Per esempio se mi facessi io il cavo bilanciato sarebbe utopia per la resa? Servirebbe qualche strumento di test?
  11. Il prezzo è una semplificazione per potersi capire al volo. Io le Sundara le ho provate con un front end da 2500 euro e un cavo opzionale che vale ben più di tutte le cuffie di cui si parla comunemente. Un affare da 15 chilogrammi che ha più transistor di potenza di un finale medio, tre trasformatori e sistemi di conversione a discreti.
  12. Denil

    Parto da 0 o forse da -1

    Io avevo capito che il rapporto costo cuffie/ampli era 1:1 che però le Sundara rientrano nella sezione sui 300/350, il valore 500 iniziale era giustificato per il costo di produzione del magneto planare, altrimenti sarebbero rimaste sempre a 500€ di valore e non 360 come si trovano in alcuni store. Infatti le i400 oltre ad essere più scarse di materiali, specialmente costruzione hanno il planare un po "essenziale". Quello che voglio dire è che cerco di basarmi sulle caratteristiche tecniche, non tanto sul prezzo, più che altro perchè noto sempre di più l'effetto di pompare i prezzi per roba cinese e se tanto mi da tanto vedere da 500 a 360 il reale valore è il secondo. E' un mio punto di vista e probabilmente finirò con usarle sia separate dal pc che insieme, avendo molto materiale in digitale. Mi rendo sempre più conto che sia tutto tanto soggettivo. Pochi si sono lamentati delle Sundara a 360 e molti delusi pagandola 500€ perchè sembra sia 360 il loro valore.
  13. Perchè le cuffie magnetoplanari, in particolare le HIFIMAN pretendono amplificatori della stessa fascia di prezzo, quindi per Sundara intorno ai 500-750 euro - minimo. E certo non una scheda interna del computer come fonte sonora. Soprattutto musica buona. Però i soldi sono i tuoi, quindi divertiti come credi.
  14. Denil

    Parto da 0 o forse da -1

    Perdonami ma perchè mi consigli ulteriori cuffie?!? La terza soluzione di restituirle? Volevo evitare.
  15. Denil

    Parto da 0 o forse da -1

    Grazie mi sono già messo all'opera nella ricerca, sono sempre più focalizzato per prendere il Topping A50s leggendo le caratteristiche: db, THD+N e uscita, ovviamente anche il cavo equilibrato. Per il discorso Realtek ho invece le idee molto chiare, le Realtek tutte pietose, più di 10 anni che le sostituisco da altre creative ed attualmente sull'i9 noto ancora la differenza, anche le Z se pur limitate hanno un DAC interno bello spinto ma distorto specialmente dal 50% di volume. Il rumore si nota sul jack frontale mentre nel posteriore resta ancora bilanciato fino al 80% Le Z si sono dichiarate per i games perchè solo 1 canale lavora a 192 e il resto a 88 ma rispetto le Realtek stanno a 2 spanne più avanti, più aperte e amplificate se pur di un 20% non tantissimo. Le creative sono forse l'unico marchio che conosco un po bene (audigy, live e Z, pensa che le live le ho montate oggi su un linux con kodi e il rumore si nota dal 60% di vol in poi ma spingono delle sennheiser (patacche da 50€) di mio suocero quasi a farle saltare Ho provato i tuoi consigli sulla regolazione alti medi bassi, per certi generi migliora, su altri sembra più ovattato. Le Sundara con i led zeppelin rendono benino ma dovrò aspettare a passare con l'equilibrato, appena raccimolo qualche din din. Lindsey Stirling flac rendono molto bene, nonostante i campionamenti un po artificiali, il violino anche se elettrico armonizza molto bene. Per la classica devo cercare ancora dts o flac maggiori perchè ho le tracce un po scadenti. Youtube mi serve solo per sentire le differenze test mentre suonano tra un modello e l'altro (usando le technica che sono monitor). Ho visto e puntato alle creative AE-7 perchè oltre al DAC più serio, anche di amplificatori dedicati da 150€ Mi attirano per questi valori: PCM: 32-bit / 384 kHz 127DB 0.0001% (DAC) Normale: 32 - 149Ω (3V Rms) Credo che in primis andrò di Topping e cavo, poi cambierò la scheda passando la Z alla mogliettina per le video conferenze, grazie per la disponibilità.
  16. I soldi che hai speso per le Sundara dovresti ripartirli per DAC/Amplificatore e cuffie. Avresti un front-end decente e potresti anche conservare sotto ghiaccio la Soundblaster il cui scopo nel 2021 semplicemente mi sfugge (erano in voga nei decenni di fine secolo scorso quando le schede madri non avevano audio incorporato ma adesso una qualsiasi scheda ha un qualsiasi chip Realtek che è più che adeguato per gli scopi da videogioco). Il DAC si connette via USB, se il DAC è buono, ha un ingresso isolato che ti pulisce tutte le spurie che un PC produce a pieni polmoni e che si traducono in distorsioni, suono piatto, rumore audibile anche se ascolti la peggiore delle registrazioni. Fatto questi dovresti investire in musica, non ascoltare roba tipo webradio o Utube. Dovendo darti consigli io comprerei : - AKG K371 : 120 neuri su Ammazzon_dot_it - DAC/AMPLI : tipo SMSL M3 o simili (circa 85 neuri, sempre su Ammazzon)
  17. questo articolo lo hai letto?
  18. Denil

    Parto da 0 o forse da -1

    Ciao ragazzi chiedo informazioni a voi, premetto che non sono un audiofilo e prenderò man mano la forma di una sputacchiera per quello che sto per scrivere, non credo di essere l'unico a far queste cose ma forse l'unico ad espormi, iniziamo.. Ascolto musica, un po di tutti i generi, rock, commerciale, pop e quando mi sale la vena anche classica. Ho voluto investire qualche soldo sulle cuffie perché gli speaker interferiscono troppo con un bimbo di 5 anni, quindi mi chiudo la sera in studio con le cuffie perchè possa dormire. Il primo paio di cuffie decente, non menziono le precedenti, è stato audio-technica m40x chiuse, portatili ma non mi pesava per 1-3h ogni sera. Ho provato ad "osare", non ho grandi finanze, con le Sundara.. bassa impedenza, facile pilotaggio e comodissime! Ora, leggendo la recensione Sundara e commenti di Florestan con gli altri utenti ho recepito che le technica x40 sono più appropriate per la rock, pop mentre per la classica o comunque musica più armonica (che ascolto meno) più adatte le Sundara. Essendo da rodare probabilmente dovrei rendere le Sundara senza far a tempo di sentirle a pieno? Oppure conviene tenerle perché valgono la spesa? Un altro questito è l'amplificatore-DAC e qui iniziano gli sputi ma non sono l'unico: Utilizzo una Soundblaster Z sul canale Speaker diretto anziché cuffie (motivo uscita 192khz anziché 88) si nota la differenza solo cambiando porta, vengo al dunque... A. Meglio un amplificatore colegato alla creative SBZ B. Meglio o comunque accettabile il passaggio a una creativa AE-7 con più DB e distorsione solo di 0,0001% come avrei in mente di fare? C. Rendere a priori la Sundara e puntare a qualcosa di totalmente diferso / ho sbagliato acquisto? Grazie
  19. Questo è uno dei motivi : Nikonland è esteso ed è difficile che sia totalmente senza traffico. Peraltro oramai si sta avviando verso un futuro poliedrico
  20. Cismax

    Questo sito chiude !

    mi dispiace Non voglio iniziare alcuna litania giustificativa, è assolutamente inutile, le leggiamo/leggete anche su Nikonland (Eusebius, non sono riuscito ad identificarti come un utente di Nikonland, nel caso tu non lo sia allora parlo al solo Florestan), ho provato a dare il mio contributo, per quanto limitato. Certamente la passione resta, se siete anche "di là" ci incrociamo sul nuovo blog
  21. È stata una decisione condivisa con l’amico Florestan. Quando si parla da soli per troppo tempo (lo abbiamo fatto per più di 3 anni), succede che alla lunga sentire solo il suono delle nostre voci stanca. Lo dico senza polemica, anzi con molta serenità. Quando abbiamo iniziato questo progetto ci eravamo illusi che anche altre persone avrebbero avuto voluto condividere la propria passione per la musica. Evidentemente non è andata così. Poco male, perché la nostra passione rimane, al di là del destino di questo sito. 😘
  22. Diciamo allora che un pò di partecipazione, probabilmente ci avrebbe fatto riflettere di più prima di prendere questa decisione
  23. Cismax

    Questo sito chiude !

    😔 peccato...l'avevo scoperto da pochi mesi, ma conoscendo le tue molteplici attività forse intuisco qualcuno dei motivi Grazie per aver condiviso il tuo sapere e le tue valutazioni su incisioni, compositori, interpreti ed apparecchi
  24. Florestan

    Questo sito chiude !

    Questo sito chiude ! Non oggi, non subito ma di fatto non verrà più aggiornato fino a scadenza naturale del dominio tra qualche mese. Le cause sono molteplici e non è importante condividerle. Alcuni di noi continueranno a scrivere un pò più distrattamente sul sito cugino qui Ma grazie comunque a tutti quelli che in questi anni ci hanno visitato.
  25. Grazie B ! Alison Balsom è un'ottima strumentista e anche il suo complesso non è da meno. Però tutta la "sua produzione" ha il vizio formale di proporre programmi non formali, piuttosto musica ... pop, assemblata per non appesantire l'ascolto dei meno informati che vogliono sentire il "motivo" famoso senza "sorbirsi" tutto il resto della composizione come il compositore l'ha scritta. Molto, forse troppo, english-national-popular con arrangiamenti alle volte stile "James Galway" ! Anche se qualche esperimento le riesce particolarmente bene (come gli Schubler Chorale di Bach che sto ascoltando adesso in un disco che ha per titolo un "incomprensibile" Jubilo).
  1. Caricare più attività
×
×
  • Crea Nuovo...