Jump to content

All Activity

This stream auto-updates

  1. Last week
  2. Fiona Apple Fetch The Bolt Cutters Epic), 2020 Genere: alternative pop/rock, alternative singer/songwriter *** Chi ci legge lo sa e chi non ci conosce lo può capire dal nostro nome: VariazioniGoldberg si occupa di musica classica, tuttavia abbiamo voluto ritagliarci questo angolo in cui segnalare dischi di altri generi che ci abbiano colpito in modo particolare. Oggi parliamo di Fetch the bolt cutters, quinto album dell'americana Fiona Apple. Questa non vuole essere una vera e propria recensione, sul web ci sono tanti altri siti più specializzati di noi, quanto piuttosto una
  3. Del resto la copertina "artichizzata" dovrebbe far capire quale sia il manifesto. L'ho trascurato all'origine.
  4. Robert Schumann, Schumann: Abegg Variations, Op. 1, Waldszenen, op. 82, Kinderszenen, Op. 15, 5 Bunte Blatter, Op. 99, Tema e variazioni, WoO 24 “Ghost Variations”, 3 Fantasiestucke, Op. 111, Arabeske, Op.18, Gesänge der Frühe, op. 133, Papillons, Op. 2, 4 Nachtstucke, Op. 23. Kun-Woo Paik, pianoforte. DG 2020 *** Questo disco contiene due ore e mezza di musica del miglior Schumann. Ci vuole tuttavia più di un caffé per riuscire ad arrivare in fondo. Il pianista coreano si dimentica di portare con sè lo spirito vivace e battagliero di Florestan e si affida totalmente al sensibile
  5. Earlier
  6. Questo è proprio una gran bel disco, che ben si accompagna all'integrale delle sonate di Beethoven pubblicata negli scorsi anni e al più recente album dedicato ai contemporanei di LVB. Il suono di Bavouzet è terso e pulito, le sue interpretazioni brillanti e non prive di piglio e energia. Si lascia ascoltare che è una meraviglia!
  7. Beethoven : i concerti per pianoforte e orchestra Jean-Efflam Bavouzet, pianoforte e direzione orchestrale Swedish Chamber Orchestra Bonus : Beethoven, Quintetto per pianoforte e fiati Chandos 2020, formato HD *** Bavouzet sceglie la doppia veste di solista e direttore per questa sua prova sui concerti di Beethoven. E lo fa con una orchestra di composizione cameristica, molto leggera, quasi scarna. Nelle note c'è una lunga prolusione dello stesso interprete che precisa quanto possa essere bello trovare un direttore d'orchestra che condivida la "sua" visione di un
  8. Mozart : Concerti per pianoforte e orchestra n. 19 e 27 Rondo K386 Francesco Piemontesi, pianoforte Scottish Chamber Orchestra diretta da Andrew Manze Linn Records 2020, formato HD, ascoltato via Amazon Unlimited HD *** Secondo volume dopo quello del 2017, da noi recensito nel gennaio 2018 : *** La premiata ditta Piemontesi/Manze/Scottish ritorna sul luogo del delitto e propone un secondo volume di concerti di Mozart. Sono due concerti molto brillanti, il n. 19 e il n. 27, inframmezzati dall'altrettanto brillante Rondò K386. Tutta musica in
  9. Brahms : concerto per pianoforte e orchestra n.1 /Pezzi per pianoforte op. 118 Sunwook Kim, pianoforte Staatskapelle Dresden diretta da Myung-Whun Chung Accentus Music, giugno 2020, formato 96/24 *** The South-Korean Brahms Connection Non solo i due eminenti interpreti ma il disco è stato anche sponsorizzato da Hyundai e l'occasione è nata durante un tour in Korea del Maestro Chung con Kim, dove hanno suonato per la prima volta questo concesto. Nel libretto c'è una intervista a Sunwook Kim che dichiara il suo amore sconfinato per Brahms e in particolare per ques
  10. Tornando all'oggetto della recensione, qui ci sono de video che accompagnano l'uscita del disco:
  11. Ma personalmente io la preferisco nel barocco : o nell'eternità di Mozart sicuramente il più bel tono di voce francese di oggi.
  12. Chanson d’amour, melodie di Debussy, Ravel, Fauré, Poulenc per soprano e pianoforte. Sabina Devieilhe, soprano, Alexandre Tharaud, pianoforte. Erato 2020 *** Avevamo lasciato Sabina Devieilhe alle prese con le cantate italiane di Handel in uno dei dischi più belli del 2018 e ora la ritroviamo in un bellissimo recital di melodie francesi di Debussy, Ravel. Fauré e Poulenc, accompagnata da un pianista d’eccezione, Alexandre Tharaud. Intendiamoci, di dischi così (melodie francesi a cavallo tra ‘800 e ‘900, titolo e copertina ammiccanti) se ne vedono tanti e non c’è cantante fr
  13. J.S.Bach, Variazioni Goldberg. Lang Lang, pianoforte. DG 2020 *** Segnaliamo agli estimatori del pianista cinese questa "deluxe edition" delle Variazioni Goldberg. Nientepopodimeno che una versione in un studio e una registrata dal vivo del capolavoro bachiano. Il lancio del disco è stato accompagnato da interviste e da un patinatissimo video che potete trovare sul canale YouTube del pianista. Verrebbe da pensare che si punti sulla quantità e sugli effetti speciali. Il risultato è come sempre sopra le righe. Molti grideranno al capolavoro, ma per chi scrive i riferimenti rimangon
  14. Beethoven : i concerti per pianoforte + Quintetto per pianoforte e fiati Jean-Efflam Bavouzet alla testa della Swedish Chamber Orchestra Chandos 2020, formato HD, via Qobuz *** Prova maschia, molto brillante. Abbiamo una inflazione di integrali di Beethoven in questo periodo ma questo vale l'ascolto. Più "ortodosso" di quello inarrivabile di Bellucci. Ma niente affatto trascurabile.
  15. What's Next Vivaldi ? Patricia Kopatchisnkaja, Giovanni Antonini, Il Giardino Armonico Alpha 2020, formato HD, ascoltato via Qobuz *** Musiche di Vivaldi e di contemporanei. Un disco assolutamente folle in ogni nota. Così :
  16. Shostakovich, Quintetto per pianoforte Op.57, Sette Romanze su poesie di Alexander Blok Op.127. Trio Wanderer; Catherine Montier e Christophe Gaugé nel quintetto; Ekaterina Semenchuk, mezzosoprano, nelle Sette Romanze. Harmonia Mundi, 2020. *** Il Trio Wanderer ha un repertorio molto ampio e non è nuovo alla musica russa (è del 2019 il disco con i trii per pianoforte di Rachmaninov) e di Shostakovich, di cui hanno già inciso i trii Op.8 e Op.67. Il Quintetto è un a pietra miliare della musica da camera di Shostakovich. Ho trovato l'interpretazione del Wanderer tesa e emotivamen
  17. Beh, un disco davvero incredibile! Per la capacità di Febel di reinventare la musica di Bach senza scadere nel ridicolo e per quella del duo Tal & Groethuysen di dar vita brillantemente a queste pagine. Si ascolta con molto piacere!
  18. Questo è un disco davvero straordinario! Babayan ha una capacità incredibile di ricreare dei mondi e delle immagini con il suo pianoforte, che ricorda quella di alcuni grandi pianisti del passato. Sergei, ma dove ti sei nascoto fino ad oggi???
  19. Charles Ives : Le 4 sinfonie Gustavo Dudamel alla testa della Los Angeles Philarmonic Deutsche Grammophon 2020, formato 96/24 *** Per il Los Angeles Times, la Seconda Sinfonia del giovane Charles Ives diretta da Gustavo Dudamel alla Disney Hall è migliore di quella storica di Leonard Bernstein del 1958 alla testa della NYPHIL. Secondo me sono due cose proprio differenti. Bernstein riprese dopo 35 anni di letargo quella sinfonia per presentarla al grande pubblico con qualche aggiustatina. E la mise in repertorio con la NY Philarmonic dei suo ardenti anni '50 e '60. Per poi r
  20. Eugen d'Albert : Bach, trascrizioni per pianoforte - Hyperion serie Vol. 8 Piers Lane, pianoforte Hyperion 2010, formato CD *** Eugen d'Albert (1864-1932) è soprattutto noto come pianista, a ragione o a torto considerato discepolo di Liszt. Di fatto figlio di un italo-francese sposato con una inglese, cresciuto in Scozia, studi fatti a Londra, formato come pianista britannico ma che si considerava tedesco per elezione o autoproclamazione. Compositore con all'attivo musica pregevole oggi quasi totalmente fuori repertorio (tra cui un'opera lirica che si dice fosse la preferita
  21. Molto lento (19:30) ma "sublime" duo Tal & Groethuysen gennaio 2020 (disponibile in disco Sony del 2013 in un programma tutto Schubert).
  22. Ferruccio Busoni : Sonate per violino e pianoforte op. 29 e op. 36a Ingolf Turban, violino Ilja Scheps, pianoforte CPO 2020, formato CD *** Queste due sonate del 1890 sono dedicate a Johannes Brahms ma in fondo se anzichè Busoni le avesse firmate lo stesso Brahms non ci sarebbe molto da dubitare, tale è l'intimo legame tardoromantico che lega i due musicisti. Personalmente ritengo Busoni un genio assoluto - del resto, dopo Ferruccio, di nome faceva Dante, Michelangelo e Benvenuto, non a caso .... - purtroppo parzialmente inespresso. Un pò perchè era un personaggio com
  23. Reinhard Febel / Bach : 18 studi su L'arte della fuga Duo Tal e Groethuysen (due pianoforti) Sony 2020, formato 48/24 *** Yaara Tal e Andreas Groethuysen sono abbastanza comunemente considerati uno dei duo più quotati se non il più quotato al mondo. Il loro livello è testimoniato - per nostra fortuna - da una serie di registrazioni esclusive con Sony che ad ogni tappa supera il segno che si pensava fosse stato stabilito prima. Spaziano da Bach a Strauss passando per Mozart, Schumann e Brahms. Qui sono alle prese con un autore contemporaneo che ha offerto loro un te
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...