Vai al contenuto

Florestan

Administrators
  • Numero contenuti

    1156
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    30

Florestan ha vinto la giornata in 5 Gennaio

Florestan ha avuto il contenuto più apprezzato!

Reputazione Forum

43 Excellent

Su Florestan

  • Grado
    Advanced Member

Visite recenti

2974 visite nel profilo
  1. Salieri : Armida Les Talens Lyrique - Christophe Rousset Aparte 22/1/2021, HD, via Qobuz *** Due ore di noia, opera all'antica di Salieri con una trama dejavu e le solite schermaglie amorose e improbabili. Voci di grande livello e direzione orchestrale di piglio ma insufficienti a rendere la composizione interessante. Registrazione eccellente.
  2. Andreas Romberg : concerti per violino e orchestra Chouchane Sirassian, violino Capriccio Barockorchester Alpha 22 gennaio 2021, formato HD, via Qobuz *** Andreas Jakob Romberg (1767-1821)- da non confondere col cugino Bernhard, coetaneo ma violoncellista - ha scritto tra le altre cose 22 concerti per violino e orschestra. E' uno stile a metà strada tra Mozart e Paganini ma senza i guizzi di quest'ultimo, sebbene ci sia del virtuosismo. Stiamo comunque parlando di contemporanei di Beethoven. Che di concerto per violino ne ha scritto uno solo. Comunque si tratta di
  3. Haydn 2032 - Vol. 9 L'addio Giovanni Antonini e Il Giardino Armonico Alpha 22 gennaio 2022, HD, via Qobuz *** Esce il nono volume del progetto del Giardino Armonico su tutto Haydn e prosegue con il solito piglio estremamente dinamico. Oltre a tre sinfonie in questo disco "la chicca" sono i tre brani della Scena di Berenice. Per i curiosi, l'Addio è il sottotitolo della sinfonia n. 45
  4. Gulda : Heidelberger Jazztage 1971 Sinfonie in G, etc. Friedrich Gulda SWR Music, 22 gennaio 2021, via Qobuz *** Prima registrazione assoluta della "folle" sinfonia "jazz" in Sol di Gulda più altro materiale jazzistico, registrato dal vivo nel 1971. Disco per gli appassionati di Gulda. Sinceramente io il suo jazz non l'ho mai particolarmente gradito ma il valore storico del recupero di questi nastri è inestimabile comunque (meglio il quadruplo precedente con rarità classiche dello stesso Gulda).
  5. Per la suite di Parry consiglio in alternativa questo disco del 1993 : molto interessante e frizzante e che contiene musica effettivamente per orchestra d'archi (e probabilmente il disco vale per le due meravigliose composizioni di Frank Bridge che la precedono). Mentre chi volesse realmente capire cosa sia la sonata per organo Op. 28 di Elgar, potrebbe essere catapultato in età edoardiana dall'organo della Cattedrale di Westminter in questa bella edizione Meridian del 2010 che contiene altri interessanti esempi tipicamente elgariani di musica organistica, molto solenne e degni
  6. British Music for Strings I Parry, Elgar, Jacob Sudwestdeutches Kammororchester Pforzheim diretta da Douglas Bostock CPO 8/1/2021, formato CD, via Qobuz *** Trovo semplicemente deliziosa la An English Suite di Charles Parry che qui apre questo primo volume di quella che sembra una raccolta di dischi di musica inglese per orchestra d'archi. E' realisticamente una suite con tanto di minuetto e di sarabanda ma vicina ad una vera e propria sinfonia per archi. Qui è ben resa anche se conosco edizioni anche più frizzanti. Credo che comunque rappresenti bene lo spirito veramente
  7. Contralto Nathalie Stutzmann, Orfeo 55 Erato 15/1/2021, formato HD *** Il 2021 è cominciato con il disco di Kathleen Ferrier e adesso Nathalie Stutzmann ci ricorda che il contralto non è tramontato. E' una raccolta di brani da opere di Handel e di Vivaldi in cui la voce molto particolare della Stutzmann viene messa in perfetto risalto. In alcune la dizione è un pò imperfetta (effe per vi, alla "tedesca") ma nel complesso sempre ben intellegibile. E' il nostro guaio di essere madrelingua per la gran parte dell'opera barocca. Ottimo disco.
  8. Bach : Kantaten in Januar BWV 72, 92,156 La Petite Bande - Sigiswald Kuijken Accent 15/1/2021, formato HD, via Qobuz *** Due dischi di cantate di Bach nello stesso mese non è una rarità, lo può essere se c'è una connessione tra le due formazioni anche se le etichette sono diverse. Disco bellissimo fin dalle prime note. In passato ho criticato Kujiken - e altri belgi/olandesi - di esagerare con le parti singole. Probabilmente adesso mi sono abituato ad una tessitura così leggera e riesco ad apprezzare ogni voce. Certo che devono essere tutte al di sopra di sospetto.
  9. Bach : Soli Deo Gloria Cantate 21, 76 Collegium Vocale Gent, Ricercar Consort diretti da Philppe Pierlot Mirare 15/1/2021, HD, via Qobuz *** SDG, parafrasando la firma di Bach, un disco bellissimo con la più bella musica di tutti i tempi, almeno per chi è cresciuto con le cantate di Bach. Qui le due cantate riprese in forme successive secondo i manoscritti in possesso. Pierlot guida il complesso di Herreweghe ed ha studia con uno dei Kujiken, garanzia del prodotto di livello altissimo.
  10. Bach : The complete works for keyboard vol. 4 "Alla veneziana Concerti Italiani" Benjamin Alard, cembalo e organo Harmonia Mundi 15 gennaio 2021, formato HD, via Qobuz *** Continua l'integrale tastieristica di Alard con il 4° Volume. Oltre 3 ore di concerti - celeberrimi - per lo più per cembalo (da Vivaldi, i fratelli Marcello etc.) ma anche per organo. Non mancano meraviglie come la fuga BWV 542/2 al cembalo. Chiude il volume la spettacolare Toccata Adagio e Fuga BWV 564, che dovrebbe convincere anche chi non è troppo attirato dall'organo. A conclusione ques
  11. George Szell - Salzburger Orchesterkonzerte 1958-1968 Orfeo d'Or 2021, formato CD *** Nella realtà è un disco pubblicato nel marzo del 2019 ma Qobuz lo rende disponibile solo oggi. Sono più di otto ore di concerti tenuti da Szell tra il 1958 e il 1968 al Festival di Salisburgo con le principali orchestre europee. La qualità di registrazione di questi concerti dal vivo non è sempre meravigliosa. Lo è la musica, che sia Mozart o William Walton, poco importa. Szell é stato un vero gigante. E questa serie contiene documenti storici, certo ma anche musica altrimenti non ascolt
  12. Hai giustamente scritto "nobile e trattenuta". Sottoscrivo in pieno. Ma Chaikovsky non era né nobile né trattenuto. Era molto sguaiato e fracassone. Gli Jarvi sono direttori d'orchestra aristocratici. Devono scegliere il repertorio con cui si cimentano (IMHO). In quanto a Francesca da Rimini, Manfred e compagnia del genere ... è roba che non si sa dove cominciare ad ascoltarla. Al minuto 13 o al minuto 23 è uguale. Sob !
×
×
  • Crea Nuovo...