Jump to content

Lucio Demeio

Members
  • Content Count

    5
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Lucio Demeio last won the day on October 12

Lucio Demeio had the most liked content!

Community Reputation

1 Neutral

About Lucio Demeio

  • Rank
    Newbie

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Certamente una pietra miliare! Ma io rimango con ....
  2. Grazie per l'indicazione; ne ho ascoltato qualche stralcio e la trovo ottima. Me la ascolterò tutta più attentamente. Mi pare comunque in linea con l'approccio moderno a Beethoven, ma senza gli eccessi filologici din un Herreweghe, per intenderci. Salonen fa lo stesso. Io sono un "Furtwängleriano dalla nascita", ed è quello il mio termine di paragone soprattutto in Beethoven. Preferisco direttori come Salonen (o Honeck), che cercano di interpretare Beethoven in chiave moderna ma senza perdere il "flusso" e l'introspezione furtwängleriani, piuttosto che Thielemann o Barenboim che cercano di copiare il grande maestro senza averne le capacità. Manfred Honeck non l'avevo mai sentito, ma ho visto che ha al suo attivo molta roba.
  3. Mi scusi caro Florestano, ma sulla Marcia Funebre, Scherzo e Finale siamo davvero ai livelli massimi. L'Eroica non è solo squilli di trombe e fanfare o cavalcate, ma la si può anche vedere come un grandioso affresco con tanti, ma tanti momenti elegiaci ed una consequenzialità logico-musicale ineguagliate. Inutile dirlo, solo Furtwängler (e in parte Klemperer) ne hanno colto l'essenza. Certo, Salonen non è Furtwängler (sarebbe una bestemmia dirlo), ma le interpretazioni musicali ed i gusti sono cambiati; abbiamo attraversato l'era delle interpretazioni "con strumenti originali" e dello "sgonfiamento" (alleggerimento?) della tradizione interpretativa della scuola germanica. Salonen rende Beethoven in chiave moderna, ma senza perdere il senso della sua musica. Lo preferisco di gran lunga a Barenboim, Abbado o Thielemann. Chapeau!
  4. Devo confessare, riascoltando con più attenzione, che, sì, i tempi nel I. movimento sono "rushed", ma perde ben poco del fraseggio e della soavità beethoveniana che fu di Furtwängler. La Marcia Funebre è di prima grandezza, ed i tempi restanti pure. Io lo approvo in pieno, anche se non a livello della versione con la Philharmonia.
  5. Perhaps the Eroica is not Salonen's best performance in Beethoven, although his Philharmonia version is on a different level than this one. But IMO his Beethoven is the best we got since Carlos Kleiber.
×
×
  • Create New...