Jump to content

Eusebius

Redattori
  • Content Count

    518
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    17

Posts posted by Eusebius

  1. 8 hours ago, 60 HRZ LUCA said:

    Vi ringrazio,ovviamente...per il tempo dedicatomi...

    Adesso..che sto attendendo l arrivo delle mie sennheiser ie 80 ...potrei eventualmente farvi,un altra domanda..

    (Se ovviamente avete tempo e voglia di ascoltare)

    Dunque:

    Le sennheiser ie 80 offrono un cavo trasduttore esile di casa...(ma allo stesso tempo intercambiabile e soprattutto da 3.5 ,quindi non bilanciato) 

    Questo mi ha fatto riflettere sull acquisto di un cavo in argento e-o rame bilanciato con Jack da 2.5.

    Ora,tante volte,conoscete un negozio affidabile online che li crea o li vende?

     

    Grazie infinite del tempo concessomi.

     

    Luca.

    No,  conosco un negozio online che fa ottimi cavi, ma solo per cuffie tradizionali on-ear. 

  2. 8 hours ago, 60 HRZ LUCA said:

    TUTTO RISOLTO.

     

    Scoperto cosa non faceva andare il lettore alla fine !!! 😅

    Era colpa della sundisk sd da 200 gb.

    Ho cambiato con Lexar da 127 e va alla grande !

     

    Avendo letto in dei forum...che sundisk (nonostante sia consigliata direttamente da astell) da problemi in molti dap.

    Era la cosa più probabile, in effetti.

  3. Se è nuova, allora è effettivamente strano. 

    Sulle istruzioni o sul sito del produttore del dap non c’è qualche troubleshooting?
     

    Florestan, ti viene in mente altro?

    Personalmente in passato ho avuto problemi simili sul mio fiio (il lettore non riconosceva i file audio, tutti o in parte) e ho risolto cambiando scheda sd. Mi è successo più di una volta e questo mi porta a pensare che le micro sd non garantiscano molta affidabilità. 

  4. 1 hour ago, lgandino said:

    Buongiorno. Non riesco a leggere nulla in questo articolo. Almeno da smartphone. Come posso fare? Devo registrarmi? Grazie per l'attenzione. Luca Gandino

    In realtà non è un articolo, ma una domanda posta nel forum. La conversazione riesci a leggerla?

  5. Apple lossless (o ALAC) e FLAC sono equivalenti: sono entrambi dei formati compressi senza perdita di informazioni, cambia solo l'algoritmo usato. Se non ricordo male, però, probabilmente il formato Apple occupa un po' più di spazio rispetto al FLAC. 

    Fai attenzione, perché iTunes non legge i FLAC, pur essendo un formato molto più diffuso rispetto a quello Apple.

  6. La musica in formato non compresso (il formato più comune è il FLAC) e in HD non è reperibile sulle piattaforme più diffuse (iTunes, Spotify, mentre su Tidal mi pare ci sia), ma la puoi trovare su alcuni siti che puntano invece sull'alta qualità audio, come Qobuz e Highresaudio, che sono delle piattaforme generaliste con un ampio catalogo che permettono sia il download che lo streaming in HD. 
    Ci sono poi alcuni store specializzati in musica classica, come Prestomusic o eClassical.
    Diciamo che l'offerta di musica liquida non manca, anche perché il mercato dei cd è ormai agonizzante.

    La tendenza che si sta affermando è quella dello streaming, dove, a fronte di un abbonamento, si può accedere a tutto il catalogo per tutta la durata dell'abbonamento. Io preferisco ancora comprare e scaricare il singolo disco, un po' perché quello che compro rimane mio, un po' perché i cataloghi che offrono i vari Qobuz e Highresaudio sono ampi, ma non completi al 100% (dipende dagli accordi che fanno con le case discografiche), per cui dovrei sottoscrivere più abbonamenti.

    Se hai altre domande, sai dove trovarci 😉

     

  7. A mio avviso i limiti del DAP, almeno di quello che ho io, stanno nelle micro-SD (lente in scrittura, possono dare problemi in lettura, si rompono (io ne sto buttando una)) e nel firmware, non sempre stabile, la ricerca di brani e dischi non è particolarmente agevole, etc. Sono oggetti che vanno bene da portarsi dietro in viaggio e per un numero non troppo alto di dischi.

    Per casa molto meglio la soluzione PC+DAC/ampli cuffia.

×
×
  • Create New...